sabato 19 maggio 2012

Scuola

Da qualche anno il mio punto di vista sul mondo è questo:
Da qui vedo i miei alunni che non sono solo alunni ma sono tantissime altre cose.

Innanzitutto sono tantissimi loro:
...sempre di più, oltre trenta, fino a quaranta per classe se è ammalato qualche docente, perchè non ci sono soldi per le sostituzioni.

E siccome sono tanti e sono ragazzi, sono anche inevitabilmente "casinisti":
(ringraziate che non c'è l'audio sotto questa foto perchè per chi non è abituato è dura!).

Eppure a volte sono concentrati:

E allora riescono ad essere addirittura rigorosi:

precisi:

e incredibilmente creativi:

 A volte sono preoccupati:

innammorati:

divertenti:

INDISCIPLINATI:

e patriottici (anche quando non sono italiani):

Certe volte sono anche lecca...bip:

entusiasti:

fieri:

e collaborativi:

Ma anche individualisti:

celebrativi:

e orgogliosi:

Sanno essere perfino "monumentali":

"tecnologici":

e "luminosi":

Certe volte sono "invasori":

e diventano loro i professori:
Ma è solo perchè sono moltissime cose.

Sono sportivi:

cantori:

pittori:

e attori:

Ma sopratutto, sono vivi:
e vivi, dalla scuola, devono tornare alle loro case.

Perchè se cominciano a toccare loro, come hanno fatto oggi, allora tutte le parole e le cose  che riescono ad essere saranno portate via all'umanità intera. Per sempre.

6 commenti:

  1. bellissimo questo post...
    mi sono commossa
    clod

    RispondiElimina
  2. E' proprio una dichiarazione d'amore, bellissimo davvero.

    RispondiElimina
  3. Che belle queste immagini. E le parole, seppur poche, sanno condensare un messaggio davvero importante.

    RispondiElimina
  4. Bellissimo il tuo punto di vista!

    RispondiElimina